Turenne per...
la malattia e la morte del corpo

Migliaia di dottori, in tutti i Paesi, persistono nel tentativo di rispondere alle domande più importanti e più gravi per l'umanità, si constata che l'UOMO resta uno SCONOSCIUTO e che la MALATTIA è un'altra SCONOSCIUTA.

Appare subito chiaro che il concetto di UOMO-MATERIA e della MALATTIA (variazione dello stato della materia), sia stata fino ad oggi una cattiva direttiva di lavoro e di ricerca.
La materia non è, come si è creduto per lungo tempo, un agglomerato di 'pieno atomico'. In nessun caso questo 'pieno atomico' esiste in ciò che chiamiamo MATERIA e nel nostro secolo atomico, è ora di comprendere che essa altro non è che ONDE e VUOTO ATOMICO.
Tutto vibra e si disintegra perpetuamente, è la vita, sia dell'animale che del vegetale che del minerale.

Quando, nel campo della Medicina, si vuol cercare la ragione delle cose, si urta contro ostacoli insormontabili a causa dei "misteri" che circondano i grandi problemi relativi alla Vita ed alla Malattia.
Il medico incontra ad ogni passo, sulla sua strada, enigmi impenetrabili. L'impotenza nello spiegare tutti i fenomeni lo scoraggia e piano piano istintivamente prende l'abitudine a non cercare di comprendere. Questo tipo di esperienze gli hanno fatto perdere il suo spirito di curiosità. E' così che l'arte medicale libresca e la letteratura relativa "brillano" di questi dogmi, di queste credenze che noi ci permettiamo di chiamare degli "SLOGANS". Non troviamo, nella nostra lingua, una sola parola la cui definizione meglio si applichi a queste CONTRO-VERITA', a questi errori in materia, ammessi e propagati dalle Autorità.
(Augusto Lumiere)

Si parla sempre più spesso delle difficoltà di "comprensione" che esistono tra gli scienziati e l'uomo della strada. Si nota, anche in certe emissioni televisive, uno sforzo per "spiegare…e far capire"…
A nostro avviso ciò è normale che accada: La materia scientifica dispone di un linguaggio che non può venire "semplificato" e.. la gente, in generale, non possiede un bagaglio culturale specializzato per comprenderlo. Per esempio: a qualcuno che non sa cos'è un atomo, con quali altri vocaboli gli parlereste dell'atomo? Ecco perché ci sono e ci saranno sempre problemi di "incomprensione"!

Anche noi, in questo momento e comunque sempre quando parliamo dei Momos, siamo costretti ad usare vocaboli specializzati…Siamo convinti rappresenti il grande "ostacolo" alla diffusione dei Momos! Per esempio, tra poco, incontrerete queste parole: COLLOIDALE e FLOCCULAZIONE .
Vediamo allora, con un esempio elementare, di rendere comprensibile ciò a tutti. Seguite bene perché da questo dipende la comprensione di questo capitolo sulla malattia…

Il latte lo conosciamo tutti. Quando è fresco e buono da mangiare, si vede subito; ha una bella struttura fluida ed omogenea, un profumo particolare ed è privo di cattivi odori. Questo vuol dire che tutte le piccolissime parti che lo formano (molecole-cellule), sono sane; sono sospese tra loro in ottimo equilibrio e ad uguale distanza una dall'altra. Le onde (le vibrazioni) che propagano, anche se non le vediamo, sono perfettamente armoniche.
Ebbene, questo stato d'essere del nostro latte, scientificamente si chiama: STATO COLLOIDALE.

Non è difficile, vedete? Ora state attenti:

Il latte è "andato a male"…e non lo beviamo più! Anche questa cosa è ben nota a tutti. Se lo guardiamo vediamo del liquido quasi trasparente e dei grumi, come dei sassi, che si sono appoggiati sul fondo del contenitore; se lo annusiamo, sentiamo cattivo odore. Il latte è cagliato.
Ma cosa gli è successo? E' successo che tutte le sue piccolissime parti (molecole-cellule) hanno perso i loro equilibri vibratori, la distanza tra di loro non è più uguale per cui si sono "incollate" una all'altra (cagli), sono diventate così più pesanti e sono "precipitate" in basso. Hanno lasciato da sola la parte più acquosa contenuta in tutto il latte.
Ebbene, questo stato d'essere del latte ora, scientificamente si chiama: FLOCCULAZIONE

Avete capito com'è facile? Attenti dunque, perché proprio di questi fenomeni parleremo tra poco e sono gli stessi che causano salute o malattia!
Ora potete continuare la vostra lettura.

Osservando "il mondo della materia e dei suoi fenomeni"….

I "materiali" che entrano nella composizione degli esseri viventi, come le cellule ed i liquidi circolanti sono, in grandissima proporzione, formati da sostanze che possono essere presenti in due stati differenti: lo STATO COLLOIDALE e MICELLOIDALE (le micelle sono parti della cellula).
Il fenomeno della Vita è intimamente legato a questi stati della materia e non può esistere al di fuori di questi stati.
Gli agenti distruttori dello stato colloidale, prima d'intaccare le cellule devono agire sui liquidi umorali che le circondano e questi saranno "alterati" ancor prima delle cellule.
La struttura dei colloidi e micelloidi si distrugge quando questi "precipitano e incollandosi tra loro formano dei "grumi" cioè dei FLOCCULATI.

La distruzione dello stato colloidale può essere provocata da una o più cause differenti tra loro.
Il plasma sanguigno è il primo a subire questa grave alterazione. A sua volta, circolando nel corpo, ridurrà in stato di FLOCCULAZIONE un certo organo o più organi producendo diversi effetti di disordine e malattia.
"Un solo rimedio" ben studiato, può essere efficace in affezioni completamente differenti, perché AGIRA' SULLA FLOCCULAZIONE, o dissolvendola, o impedendole d'essere aggressiva o addirittura impedendole di "formarsi". Ora avete compreso qual' è la funzione dei MOMOS!

La similitudine dei sintomi nelle affezioni, soprattutto acute, si spiega facilmente perché, in ogni caso, si tratta dello stesso disordine che agisce sul sistema nervoso simpatico.

CONCLUSIONE:
Lo STATO COLLOIDALE condiziona la Vita e garantisce la SALUTE.
La distruzione di questo stato, dunque la FLOCCULAZIONE, conduce alla malattia ed alla morte.

Non dimenticate: la malattia può "impiantarsi" SOLAMENTE sulla FLOCCULAZIONE


Ed ora torniamo alle nostre argomentazioni sulle onde.

Definizione importante: Perché qualsiasi materia possa esistere, bisogna che prima, al suo posto, esistano "delle onde programmate" che le permettano di "concretizzarsi".

Accettato questo principio, capite bene quanto sia più intelligente studiare le onde (ecco Turenne) prima della materia: sono le onde infatti che determinano tutto! Ed allora:
- La Vita dipende dalle onde? Si!
- Lo stato colloidale dipende dalle onde? Si!
- La flocculazione dipende dalle onde? Ma si, si!


Osservando "l'invisibile mondo delle onde e dei suoi fenomeni":

L'UOMO è un'ANTENNA. Egli emette e riceve onde elettromagnetiche.

Esattamente come i Popoli, l'Uomo deve lottare contro nemici esterni (le tare ereditarie, le onde nocive delle case contaminate, le onde nocive dell'elettricità artificiale che è tutt'attorno a lui, i raggi nocivi delle trasmissioni TV, radio, Cellulari sempre più forti, etc) e contro nemici interni (le carenze, i parassiti, i colibacilli - che non sono delle malattie - le cellule flocculate che costituiscono cristallizzazioni, punto d'appoggio di tutte le malattie che nascono e si sviluppano nell'organismo).
Nei due casi bisogna che l'Uomo prepari e mantenga una difesa intelligente, scientifica, continua ed efficace se non vuole essere sopraffatto e vinto dai suoi nemici: le carenze e le malattie!

L'Uomo è composto di cellule che sono in continuo movimento (ecco la vibrazione e l'onda) in un "ambiente colloidale". Ogni organo è "un movimento di cellule a frequenze normalmente costanti".
I nemici del di fuori e del di dentro cercano, con le loro onde nocive, di ROMPERE l'armonia delle onde nell' UOMO-ANTENNA!
Le cellule precipitano e si forma la flocculazione.
Ecco spiegato come mai quelle onde sono dette "nocive". Se avete seguito bene, comprendete perché possono essere causa primaria, naturalmente mai immaginata, di malattie e morte!

Non dimenticate: Un disordine materiale (chimico) è sempre la conseguenza d'un disordine vibratorio (di onde).

Turenne che, per primo ha visto tutto ciò, ha dovuto primariamente studiare e concepire dei Momos Catalizzatori atti a sciogliere la flocculazione, a proteggere dalle onde nocive - che come abbiamo visto favoriscono la flocculazione, e capaci di ricostruire e mantenere il più possibile lo stato colloidale delle cellule viventi. Per questo trovate disponibili i Momos:

PARA - EL.D - 93 - PHECGOMEL - EAU VERTE - Etc.

Utilizzare i Momos quotidianamente significa
attuare un piano di VERA PREVENZIONE!


*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°

Ora, se avete tempo ed un poco di buona volontà, leggete attentamente e riflettete.
Vi proponiamo un estratto dal libro "L'UOMO QUESTO SCONOSCIUTO" scritto nel 1950 dal famoso Dr. Alexis Carrel, amico e collaboratore dell'Ingegner Turenne.

Molte persone, oggi, desiderano scappare alla schiavitù dei dogmi della Società moderna.
Questo libro è scritto per loro.
La più parte delle domande che si pongono coloro che studiano gli esseri umani, restano senza risposta.
Nessuno si è chiesto in che modo l'essere umano avrebbe sopportato l'enorme accelerazione del ritmo della vita, prodotta dai trasporti rapidi, dal telefono, dal cinema, dall'automobile, dall'aereo, etc…
Bisogna davvero, grazie all'alimentazione e ad esercizi appropriati, attivare il più possibile l'aumento di peso e della taglia dei bambini, cosi come sta facendo un gran numero di medici?
Lo sviluppo dell'intelligenza, dell'attività, della resistenza alle malattie è per nulla solidale con il "volume" dell'individuo.
Perché gli igienisti si comportano come se l'uomo fosse esposto solo alle malattie refrattarie mentre è così pericolosamente minacciato dalle CARENZE NERVOSE E MENTALI?
Insomma, le scienze della materia hanno fatto progressi immensi, ma quelle dell'essere vivente rimangono ad uno stato rudimentale.
Gli Scienziati, gli studiosi, dopo tutto sono anch'essi degli uomini…
Essi sono impregnati del progresso del loro ambiente e del loro tempo. Credono ancora volentieri che: "ciò che non è spiegabile con le teorie correnti non esiste!"

L'estrema specializzazione dei medici di oggi è dannosa.
L'essere umano è stato diviso in piccole regioni. Ogni regione ha il suo specialista. Quando questo specialista, dall'inizio della sua carriera, si consacra ad una parte minuscola del corpo, rimane talmente ignorante del resto, che gli riesce difficile conoscere bene anche la parte che studia.

::::::::::::::: Le MALATTIE

La malattia consiste in un disordine strutturale e funzionale. Il corpo ammalato conserva la stessa unità del corpo sano. Quando un corpo è ammalato, è ammalato nella sua intierezza!
Nessuna malattia rimane confinata ad un solo organo. E' la vecchia concezione anatomica dell'essere vivente che ha condotto i medici a fare di ogni malattia una specialità:
solo coloro che conoscono l'uomo non solo anatomicamente, ma nel suo vero aspetto psicologico e mentale, possono comprendere quando la persona è ammalata!
Le malattie infettive sono dovute alla penetrazione nel corpo di virus o batteri. Ci sono però delle malattie che fino ad oggi si sono "prese gioco" degli scienziati e degli istituti di ricerche medicali.
Fra queste c'è il cancro!

Pur se l'igiene moderna ha allungato la durata media della Vita, è molto lontana dall'aver soppresso la malattia. Si è accontentata di cambiarne la natura!

L'uomo pensa, ama, soffre, ammira e prega… allo stesso tempo con il suo cervello e con tutti i suoi organi. Il cervello non costituisce da solo l'organo della coscienza… esiste un "ambiente" nel quale sono immerse cellule la cui composizione è regolata dalle cellule del siero sanguigno.
E il siero sanguigno dipende dalle secrezioni ghiandolari che sono sparse dappertutto nel corpo intero. Nella corteccia cerebrale, per la mediazione del sangue e della linfa, sono presenti tutti gli organi.
Tra tutte le ghiandole, nel maschio, il testicolo possiede la più grande influenza sulla forza e la qualità della mente. Grandi poeti, artisti di genio, santi, così come i conquistatori sono, in generale, fortemente sessuati.

Le emozioni, il piacere, la collera, la paura…aumentano o diminuiscono la circolazione locale del sangue, agiscono su tutti gli organi, esagerano o arrestano le loro secrezioni. Esse determinano, per la mediazione dei nervi vaso-motori, la dilatazione o la contrazione delle piccole arterie.

Le preoccupazioni "minano" molto profondamente la salute.
Siamo immersi in un "ambiente sociale" come le nostre cellule sono immerse nel nostro "ambiente interno". Come loro siamo incapaci di difenderci dall'influenza di ciò che ci circonda.
Il corpo si difende meglio contro gl'influssi del mondo cosmico, di quanto la nostra coscienza si difende contro le influenze del "mondo psicologico"….
La nostra Civiltà non è riuscita, fino ad oggi, a creare un "ambiente sano" che convenga alle nostre attività mentali.

Gli scolari e gli studenti "affinano la loro mente" sulla stupidità dei programmi radiofonici e cinematografici ai quali sono abituati.
Il possesso della ricchezza è tutto e giustifica tutto.
La morale sessuale è stata soppressa.
Il bene e il male, il giusto e l'ingiusto, non esistono più.
I preti, i pastori, hanno razionalizzato la religione, le hanno levato ogni elemento mistico; ciononostante non sono riusciti ad attirare a sé gli uomini moderni.
Ciascuno può, se lo vuole, coltivare o meno - in una certa misura - le sue facoltà eclettiche.
I concerti, i musei, l'arte… lo permettono.
Però, l'ambiente sociale attuale l'ignora nel modo più completo. Infatti l'ha soppresso.
Si può scappare a questo ambiente solo con l'isolamento o la fuga…..
Marco Aurelio diceva: " Nessun rifugio è più tranquillo e meno turbato per l'Uomo, di quello che si trova nella sua anima.." Ma oggi nessuno è capace d'una tale energia morale.

Le malattie della mente diventano minacciose. Ormai non ci sono più dubbi:
E' il nostro modo di vivere che porta i disordini della mente, i quali poi, portano i disordini del corpo!
La medicina, ahimè, ignora completamente la natura di questi disordini.


 





Tutto sui Momos

Le grandi
categorie

Louis
Turenne