SOLARIS

Premessa: esistono numerosi Catalizzatori, tutti straordinariamente interessanti ed utili e probabilmente già in possesso di molti di Voi. Chi ne ha fatto un uso corretto e continuato, ha di certo ottenuto dei benefici, chi - pur possedendoli - non è riuscito ad adoperarli come si deve (i motivi dichiarati sono infiniti) di sicuro è rimasto com'era. Peccato!

Tuttavia incuriosisce osservare quanto, in questo campo come in altri, si sia sempre alla ricerca di qualcosa di sempre più nuovo... forse pensando che sia anche sempre più efficace... o forse sognando che possa comparire sulla Terra una sorta di "bacchetta magica" capace di miracoli, ma soprattutto che agisca al massimo "senza richiedere la nostra collaborazione, il nostro tempo, la nostra dedizione"!
Accidenti, il mondo intero non ha più tempo... le giornate (e le nottate) oggi sono un turbine che brucia il nostro tempo, che divora le nostre forze, che risucchia le nostre attenzioni - tutte impegnate per cose che riteniamo giuste, indispensabili e spesso improrogabili... (e forse non lo sono).
Dopo che si è stati così pesantemente e faticosamente occupati nel compimento di quelli che chiamiamo i nostri doveri, cosa si fa per "riposare"? Ci si mette davanti al televisore dove, molti dicono, c'è una facile possibilità di farsi il sangue amaro.... oppure si esce di casa per andare in locali per niente quietanti, dove caricare il fegato ed il cervello di bevande assolutamente improprie e farsi dissestare il sistema nervoso da musiche frastornanti.... in sostanza si "sballa" .... e tutto in nome del giusto riposo!
E dire che il fenomeno non riguardi solo i giovani!

Cosa fa invece l'altra parte di mondo, quella detta sana? In molti di sera frequentano conferenze (ce ne sono dappertutto), seguono corsi di tutti i tipi, vanno in palestra, etc, ma in buona sostanza tutti aggiungono fatiche a fatiche, fisiche od intellettuali, con l'idea di dare un senso a quello che chiamiamo "tempo libero".
E così, il tempo e le mani libere per utilizzare i Catalizzatori non esistono più !
Aggiungete poi che, forse non ci crederete, esistono persone che addirittura si vergognano di farsi vedere dagli amici o da altre persone con in mano un Catalizzatore ! Il fatto curioso (?) è che tutte queste persone vengono poi a chiedere aiuti per la loro salute..... e, per ironia, sono tra coloro che più hanno fatto pressione per avere dettagli relativi al nuovo SOLARIS ! Che dire loro e di loro ? Mah!

Ci sono anche persone che, in qualche modo e con fatica, pur continuando a comportarsi come detto sopra, riescono - nel marasma delle loro occupazioni - a ritagliare alcuni minuti per adoperare i Catalizzatori. Visto però che i Catalizzatori necessari sono molti e che per avere buoni risultati bisogna adoperarli tutti, è molto difficile che quelle poche fugaci applicazioni siano sufficienti....
Ecco il tono delle telefonate che riceviamo frequentemente da parte di parecchie persone che sappiamo vivere con i ritmi sopra descritti: "Pronto, senta, potete dare una controllata alle mie onde di salute, perché è un po' di tempo che adopero il tal Catalizzatore ?"

Visto che il Catalizzatore costruisce e l'insieme dei comportamenti quotidiani del tipo sopra descritto distrugge e considerando che il tempo dedicato al Catalizzatore è infinitamente inferiore al resto, viene il sospetto che queste persone abbiano davvero attribuito alle Onde un potere quasi magico oppure soprannaturale.... Non può essere così. A noi piacerebbe, anche perché di buon senso, ricevere telefonate di questo tono: "Pronto, senta, potete dare una controllata alle mie onde di salute, perché da un po' di tempo ho cambiato il mio stile di vita, mi sono dato una regolata, ho smesso di correre e di affannarmi, ho riveduto le mie giornate e le mie nottate, ho smesso di fare questo e quello .... e poi ho trovato il tempo ed il modo di adoperare per benino tutti i Catalizzatori che possiedo ?
Il progetto salute non può essere affidato solo al Catalizzatore o a delle terapie, il progetto Salute domanda prepotentemente la nostra cosciente ed intelligente partecipazione !!!

ECCOLO QUI ...... il Momos SOLARIS

Ogni nuovo Catalizzatore d'Onda richiede d'essere osservato in Laboratorio per definire le sue caratteristiche meccaniche funzionali e successivamente per individuare le possibili modalità d'interazione con le strutture viventi, cellule e corpi.- Ora, ultimate le suddette fasi della ricerca, possiamo finalmente parlarvene sperando di soddisfare le vostre aspettative e le vostre curiosità.

Prima di entrare nell'argomento occorre una puntualizzazione

Si sente dire in generale: questo o quel Catalizzatore, cosa fa ? Questa è una consuetudine.
Ci fermiamo un momento su quel "cosa fa".- Tutti siamo cresciuti adoperando espressioni di questo tipo: mangia la minestra che ti fa bene, non fare quella cosa che ti fa male, prendi la tal medicina che fa bene al cuore, etc. etc... E' evidente che si allude ad un'azione precisa esercitata da un cibo o da un farmaco sulla persona, ma in modo diretto. Noi chiamiamo questo meccanismo "farmacologico" (anche se si tratta di cibo): un rimedio preciso per un sintomo preciso, un cibo preciso per una necessità precisa, infatti ci vuole una medicina specifica che faccia bene al cuore, un'altra che faccia bene alla testa, un'altra che faccia bene alla pancia .... e così via.
Tutto questo discorso per dire che, automaticamente indotti dalle usanze, abbiamo conservato la stessa idea anche quando parliamo di Catalizzatori d'Onda. In verità anche l'Ing. Turenne, pur utilizzando le Onde invece della materia, ha seguito la stessa metodica culturale: il Catalizzatore 44 Métaux per reintegrare i 44 Metalli del corpo umano, il Catalizzatore Para per bombardare i Para presenti nel corpo, il Catalizzatore EL.D. per restituire al corpo la sua Elettricità buona e contrastare quella cattiva, etc. etc.
Dato un sintomo, ha creato il suo rimedio.

Da qualche anno a questa parte a seguito delle nuove scoperte in materia di Onde rapportate alla Salute, fatte dal Prof. Manfredi, siamo stati invitati ad abbandonare completamente e decisamente la logica del "un sintomo-un rimedio"...

Ma per far posto a cos'altro? A qualcosa di totalmente nuovo per questa nostra epoca, ma anche per le epoche antiche.
Adesso, non è più vero che il Catalizzatore esercita un'azione specifica sulla persona (come i predecessori) e quindi non è più vero che fa qualcosa; ora, attenti bene perché c'è una differenza gigantesca - ora accadono dei fenomeni... non provocati direttamente dal Catalizzatore, ma dalla persona stessa stimolata e sollecitata dalle Onde presenti nel Catalizzatore.
Ma quali fenomeni accadono? Accadono tutti quei fenomeni che servono alla persona:
- perché trovi autonomamente e spontaneamente un suo proprio equilibrio di salute,
- perché elimini ciò che non è buono e non fa bene alla sua salute (veleni, infezioni, etc.),
- perché da sola si approvvigioni di quel che le serve per vivere (nessuno conosce le vere necessità)
- perché attivi in sé, senza bisogno d'interventi esterni, ulteriori programmi utili al proprio riordino.

Si comprende subito che, siccome ogni persona è diversa da un'altra, in ogni persona accadranno fenomeni differenti e "soggettivi". Per questo motivo non si può più dire: Cosa fa il SOLARIS ? Neppure è possibile stabilire una tabella di indicazioni relative alle sue attività però Vi parleremo degli effetti che abbiamo riscontrato, più o meno, in quasi tutte le persone cui lo abbiamo "avvicinato".

Già a partire dalla speciale Onda VS (ricorderete tutti), "mamma" della più recente Onda ISIDE con cui prepariamo l'Acqua ormai da qualche anno, cui aggiungiamo questo nuovo SOLARIS, i nostri Catalizzatori sono diventati delle macchine assolutamente avveniristiche, intelligenti ed autonome. A noi occorre solo di farne uso senza tanti dubbi, domande o indecisioni. Dobbiamo sottolineare che SOLARIS completa lo straordinario progetto iniziato con VS e poi dall'acqua ISIS (naturalmente per i fortunati che continuano a berla o che inizieranno a berla).

Se per l'Onda di ISIDE vediamo modificare i piani profondi, quelli più sottili della nostra realtà (il canovaccio che noi indaghiamo), per la presenza di SOLARIS vediamo modificare i livelli più "vicini alla materia"; così appaiono a noi che ci occupiamo unicamente di ONDE.

SOLARIS - LA GRANDE NOVITA'

Perché questa affermazione? Abbiamo avuto bisogno di tempo per effettuare le misurazioni di laboratorio che ci hanno aiutato ad avere un'immagine più chiara di quello che accade.
Per il solo uso di SOLARIS vediamo compiersi nella persona più fenomeni tutti assieme, per i quali normalmente erano richiesti diversi e più numerosi Momos specifici. Abbiamo constatato che:
- con l'aiuto di ISIDE l'Onda Generale di Salute va a 8m. e si mantiene in frequenza
- i 44 metalli (elementi primi atomici che ci compongono la struttura del corpo) vanno a 8m.
- El.D. (la" corrente naturale" necessaria alla vita) va a 8m.
- le onde dei riflessi cerebrali (la salute del Sistema Nervoso centrale) si mettono a posto
- il Sistema Immunitario si rafforza notevolmente
- il sangue, PH e Rapporto di Forza tra i Globuli, trova e mantiene la buona salute
- i virus ed i batteri patogeni non possono trattenersi nel corpo
- benché non sia di nostra diretta competenza, abbiamo riscontrato un calo degli inquinanti tipo colesteroli, trigliceridi e tossicità varie. Il colesterolo buon HDL acquista i valori corretti
- i famosi Para (frammenti agglomerati di atomi molto nocivi), pare non si formino quasi più

Dite poco? Chi segue il Metodo Turenne può ben capire cosa significa assestare ad 8 metri di lunghezza le onde dei fattori sopra elencati, significa possedere buona parte degli ingredienti che concorrono a formare la Salute Vera ! Molte persone, alla ricerca della Salute corporale, si concentrano sulla LUCE ... e fanno bene, ma noi non siano Angeli, abbiamo ancora un corpo di materia... e per nutrirlo occorre anche il FUOCO. Oseremmo queste similitudini: se ISIDE corrisponde alla LUCE, SOLARIS corrisponde al FUOCO.
Che altro possiamo aggiungere? Come usarlo? Beh, SEMPRE, COMUNQUE E DOVUNQUE ! Fino a quando usarlo? Purtroppo non siamo un "contenitore" sempre pieno. Se mai abbiamo pensato (e sarebbe già tanto averci pensato!) che per vivere sani basta mangiare e bere, respirare e farsi il bagno, giocare e lavorare…… ci siamo sbagliati! Nel vivere noi consumiamo sostanze, correnti, forze ed energie ad ogni respiro. Finchè siamo vivi e se vogliamo rimanerlo a lungo, bisogna prudentemente, pazientemente e continuamente "tenere il serbatoio pieno"!

Si utilizza:

Per entrare in possesso del Materiale Turenne (Momos Catalizzatori o altro) occorre seguire un breve Corso d'informazione e formazione, presso la Sede dell'Associazione o presso uno dei suoi Collaboratori specializzati. Il corso è totalmente gratuito.

 

 


02/6/2020 - 2:29 Momos Turenne -